#parolepervoi – Confidenza
di Giovanna Savarese

La mia parola del 2020 è confidenza, forse anche ispirata dagli ultimi avvenimenti legati al COVID. Per la prima volta abbiamo sperimentato cosa vuol dire fermarsi, quasi azzerare il numero dei giri, quasi eliminare il rumore di fondo della routine quotidiana. Ad un certo punto la nostra vita di prima è quasi scomparsa e siamo rimasti noi. Stare con noi stessi in alcuni casi è stato disorientante, a volte anche profondamente antipatico, a volte piacevole.

Mai come in questo periodo siamo stati sollecitati a stare tanto a contatto con noi stessi e con i nostri familiari e contemporaneamente nel dover stabilire un distanziamento sociale con il resto del mondo.

In questa oscillazione quotidiana del cercare il nostro posto ecco allora che ci viene in aiuto la confidenza. Dal latino confidentia, che significa fiducia, stretta amicizia, familiarità… ma con chi?

Penso che la prima confidenza la dobbiamo conquistare, perché di conquista si tratta, con noi stessi e questo si può fare solo provando a conoscerci con curiosità. Certo, per riuscire a fare questo è necessario un atto di ospitalità, ma ne vale la pena. Ascoltarci, capire chi siamo e cosa vogliamo, avere confidenza con tutte le nostre parti sia simpatiche, che antipatiche, ci può aiutare a stare bene, in equilibrio. Prenderci cura delle nostre fragilità, instaurare con loro un dialogo interno fatto di curiosità e tenerezza, aumenta la confidenza e quindi la fiducia che abbiamo in noi stessi. Da qui poi, se lo vogliamo, possiamo fare un balzo al di là di noi e provare ad instaurare con l’altro una relazione di fiducia che nasce dall’ascolto e dalla conoscenza.